#esseredemoliti da Nidi Tecnofrontiere

Si è concluso oggi al Teatro Don Bosco di Potenza la seconda edizione di Nidi Tecnofrontiere,  l’iniziativa regionale per la valorizzazione dei giovani talenti imprenditoriali Lucani che coinvolge tutti gli attori locali dell’innovazione territoriale (Regione Basilicata, Università, Unioncamere, Basilicata Innovazione e Sviluppo Basilicata).

Hanno presentato al Techgarage di oggi le 10 startup più promettenti emerse da un profondo lavoro di scouting, selezione e mentorship che ci ha visti coinvolti a partire dal mese di Aprile e che ha portato sul Barcamper una ottantina di team da tutto il bellissimo territorio Lucano.

Ha vinto MiDoMet, fondata da Miriam Surro e Domenico Lamboglia che stanno sviluppando una soluzione con relativi dispositivi hardware per il monitoraggio e la gestione (telerilevamento) di qualunque utility (acqua, energia, gas). E’ un progetto ambizioso ma basato su un dispositivo intelligente, versatile, integrabile ed autoalimentato sviluppato da un ottimo team che da anni si occupa di m2m e soluzioni ‘smart’.

Secondo classificato l’originalissimo Bookasface, un concept creativo molto originale nato per gioco che utilizza i social media e Facebook in particolare (azzeccata la tagline del fondatore… da Zuckerberg a Gutemberg) per sviluppare una community di suggerimenti , recensioni e raccomandazione di libri.

Terzo Handmade in Basilicata, che riutilizzando materiali di scarto pregiati delle lavorazioni locali e le competenze degli artigiani lucani, produce oggetti di design eco-sostenibili.

Riccardo Luna ha moderato la giornata e mi sono divertito ad intervistarlo sul suo libro “Cambiamo tutto”, di cui ormai è andata esaurita anche la quarta ristampa. C’era già un bella vibrazione in quel teatro, ma Riccardo con la sua energia e capacità di raccontare ha reso ancora più carica ed elettrizzante la giornata.

Ma oggi come in ogni Techgarage i veri protagonisti sono state le startup e i loro fondatori, che hanno lavorato duramente per arrivare fino a questo punto ed si sono giocati tutto in una presentazione di 5 minuti.

E’ un momento di grande soddisfazione anche per noi, a tratti emoziante.  La cosa più bella in assoluto è vedere la trasformazione nei partecipanti, non solo in termini di evoluzione dei rispettivi progetti e capacità di focalizzazione e spiegazione, ma soprattutto nel cambio di attitudine, nel reset mentale che vediamo succedere sotto i nostri occhi.  Sono alcuni anni ormai che puntualmente si ripete questa piccola magia e ancora non riusciamo in dpixel ad abituarmi e far finta che sia “normale”.  Si vede, si sente, si percepisce, te lo dicono: qualcosa è cambiato nel loro atteggiamento e si è innescato un meccanismo che sicuramente produrrà degli effetti in futuro.

Alcuni avranno successo, altri non ce la faranno. Il cammino sicuramente non sarà facile, e certamente denso di ostacoli.  Quelli che sono passati per la TechWeek lo sanno e anche noi ci assicuriamo di prepararli a questo. Ma tutti inderogabilmente escono da questa giornata con una grandissima carica di fiducia e la voglia di provarci e di mettersi alla prova.  E tutti si portano a casa qualcosa in termini di nuove competenze, motivazione, visione.

I 3 team sul podio hanno ricevuto delle somme in denaro, offerte per il primo classificato dalla Banca Popolare di Bari e per il secondo e terzo dai Confidi del potentino. Tuttavia, ragazzi siete tutti vincitori perché avete conquistato questa consapevolezza superiore del vostro potenziale, ve lo dico davvero con il cuore: un grandissimo in bocca al lupo! Andate avanti, come dice Riccardo l’innovazione non chiede permesso. Non fatelo neanche voi, perché solo così potrete cambiare tutto.

Giusy Manzella, co-founder di Bloggers and the City – in questo bellissimo post – racconta la sua esperienza su Facebook. In questo post invece la storia da parte del team di  Wreaders #esseredemoliti per diventare startupper: succede solo al NIDI Tecnofrontiere. Grazie ragazzi!

Advertisements

One Comment on “#esseredemoliti da Nidi Tecnofrontiere”

  1. […] di imprenditorialità innovativa organizzato da Basilicata Innovazione ed Unioncamere Basilicata che quest’anno ha concluso la sua seconda edizione, nell’ambito della quale abbiamo partecipato con il nostro format di accelerazione, il […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...