Si conclude Startup Roma, inizia la stagione World Wide Rome 2013

Si è concluso oggi il Techgarage, i tre vincitori della prima edizione di Startup Roma sono:

1.WeTipp – un servizio web per sviluppare l’engagement nelle associazioni e organizzazioni informali, mantenendo coinvolti i partecipanti. Damiano Ramazzotti, da anni nel settore no-profit, Stefano Ortona (CTO), Evgeniy Lahansky (product manager)

2. Appeat – un’applicazione mobile per prenotare il pranzo nelle pause pranzo. Opentable, ma specializzato sulla pausa pranzo. Numeri da capogiro, tipo che solo nella loro area test (Villa-Borghese e EUR) girano 60.000 dipendenti che devono pranzare almeno 5 giorni su sette. Il team è costituito da 9 ragazzi sardi DOC, guidati da Damiano Congedo. Aiò!

3. VMS.me – applicazione di push-to-talk per mandare e ricevere su qualunque telefono messaggi vocali. Un walkie-talkie per smarthphone, in grado di comunicare con qualunque telefono, anche fisso. Un team ben assortito di 5 persone, guidati dal CEO Simone Giacco.

Innanzitutto vorrei fare i miei complimenti a tutti i venti team finalisti che hanno partecipato alla TechWeek, per l’ottimo lavoro, l’impegno e i risultati che hanno ottenuto nello sviluppare il proprio business plan, in particolare i dieci migliori che hanno presentato oggi. I tre finalisti intanto si portano a casa un viaggio nella Silicon Valley.

iEscrow, un servizio di online escrow per rendere sicure il c2c commerce, Edo.io un dashboard per la gestione e condivisione di file nel cloud, eduGami – app mobile che interfaccia studenti, insegnanti e genitori (il prossimo anno il registro elettronico diventerà obbligatorio in tutte le scuole). Zing, applicazione Facebook che consente alle piccole e medie imprese di gestire campagne di couponing. Holmes Trip, aggregatore di case,stanze e case vacanza. CopyCopy, fotocopie gratuite per gli studenti, finanziate dalla pubblicità. Filerock, piattaforma per rendere sicura la sincronizzazione dei dati nel cloud.

IMG_2124

Riccardo Luna, influenzato non ha potuto presentare la giornata che è stata condotta dal prestigioso Funkyprofessor. I giurati a votare erano una quarantina di persone tra investitori ed istituzioni, tra essi diversi colleghi di fondi di venture. Principia, Atlante Ventures, Filas, Maire Investments, IAG, Iban, Working Capital, Digital Investments. Hanno partecipato a Startup Roma settanta startup, duecento ragazzi che sono saliti a Novembre sul Barcamper nelle varie tappe per la città: LUISS, Roma Tre, La Sapienza, Tor Vergata, Tempio di Adriano per la finale di Working Capital e The Hub. Oggi c’era anche la troupe di Ballarò che ha intervistato molti di loro.

IMG_2123

Molto atteso l’intervento di Massimo Banzi che ha fatto l’annuncio via skype da New York. La Maker Faire ufficiale sbarca in Europa, a Roma. Si terrà al Campo Boario (Testaccio) dal 3 al 6 Ottobre. Altro evento, che come Startup Roma, rientra nel calendario di attività di World Wide Rome per il 2013 sotto la regia di Asset Camera della Camera di Commercio di Roma.

Il 18 Febbraio, Massimo Banzi lancerà una call internazionale per i makers e si occuperà di strutturare, selezionare e ricercare i contenuti che verranno presentati attraverso un circuito virtuoso tra la comunità internazionale di Arduino e i maker provenienti da tutta Europa. Seguiranno dettagli e info sul sito ufficiale www.makerfairerome.eu.

IMG_2127

L’idea di portare a Roma la Maker Faire nasce dopo il grande successo di World Wide Rome, organizzata a Roma, nel marzo scorso, curata da Riccardo Luna (che è curatore insieme a Massimo Banzi della Faire di Roma), al quale era presente anche Dale Dougherty (cofondatore di O’Reilly Media). La Maker Faire di Roma sarà l’unica in Italia a collaborare direttamente con la O’Reilly Media e con il team che organizza le grandi Maker Fair americane di San Francisco e New York.

Prima della votazione, Paolo Borella, investment partner di AppCampus ha raccontato l’esperienza dell’ecosistema che routa intorno a Startup Sauna e ha spiegato le modalità per ricevere il finanziamento da Nokia per lo sviluppo di nuove applicazioni mobile. AppCampus investe da 25 a 70.000 euro in grant (senza sottoscrivere alcuna quota della startup, quindi zero diluzione) purchè si lanci la propria app, con 6 mesi di esclusiva su piattaforma Windows Mobile.

Si è concluso così la nona edizione di Techgarage, grazie al supporto della Camera di Commercio, di Andrea Mondello e di tutto l’efficientissimo staff del Tecnopolo, di Massimiliano Colella e Stefano Venditti di Asset Camera che hanno reso possibile Startup Roma.

Ma grazie soprattutto ai duecento che ci hanno provato, continuate così, il 2013 è l’anno delle startup.

Advertisements

2 commenti on “Si conclude Startup Roma, inizia la stagione World Wide Rome 2013”

  1. walizki, ha detto:

    Good day! I know this is kind of off topic but I was wondering
    if you knew where I could get a captcha plugin for my comment form?
    I’m using the same blog platform as yours and I’m having
    problems finding one? Thanks a lot!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...