Startup e innovazione al Meeting di Rimini

Quest’anno ho avuto il piacere di partecipare ad un panel al Meeting di Rimini, insieme tra gli altri, all’amico Marco Zamperini – aka Funkyprofessor. Qui il video con le cose che abbiamo detto. E’ stato un panel molto interessante, nel senso che il filo del discorso ho trovato avesse un senso particolarmente riuscito. Il mio intervento parte al ventunesimo minuto, ma se si ha un pò di tempo vale sicuramente seguire il discorso di FunkyProfessor e il panel per intero.

Mi hanno colpito due cose del Meeting. La prima è l’evento in sè, partecipato da una marea di gente e soprattutto da una grandissima quantità di ragazzi, con le sue mostre. Ho seguito quella sul rock (così, così…), quella sui giovani, molto bella ed emozionante, anche se forse un pò troppo politicamente corretta per i miei gusti. Una mostra ricca di spunti positivi e di una cosa di questi tempi fondamentali: la capacità di guardare al bicchiere mezzo pieno oltre a quello, aimè evidente, mezzo vuoto. La terza mostra  che ho seguito (fantastica!), raccontava come è stata finanziata la costruzione del Duomo di Milano. Mostra nata in seguito ad una tesi di laurea sull’argomento che ha spulciato i registri del ‘300 con le annotazioni contabili. Una mostra che varrebbe sicuramente la pena di trasformare in un’installazione permanente da mettere vicino al Duomo, dalla quale emerge come si tratti di un’opera finanziata veramente dal popolo (prostitute in primis), che ha determinato un trasferimento tecnologico fondamentale, oltre ad aver lasciato sul campo opere infrastrutturali potenti. Come ad esempio il potenziamento della rete di canali necessari per portare i blocchi di marmo dal lago Maggiore fino a piazza Duomo per via acquatica (in piazza Laghetto, sorgeva la darsena di arrivo delle barche).

La seconda cosa che mi ha colpito è la quantità di reazioni negative su Facebook che ho ricevuto quando ho postato alcune foto dal Meeting. Ho avuto in quel momento la netta sensazione di riassaporare l’insopportabile pregiudizio che molte volte ho provato sulla mia pelle, quando da ragazzo raccontavo che facevo lo Scout. Pregiudizi di gente che in effetti non sapeva neanche cosa lo scoutismo fosse veramente.

Annunci

One Comment on “Startup e innovazione al Meeting di Rimini”

  1. @Killermedia ha detto:

    Verso il Partito delle StartUP 😉 [il governo già c’è, il Comune (di Napoli) pure] LOL


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...