Techgarage Potenza, la magia si ripete

Ogni volta succede, ed ogni volta mi stupisco. Ieri si è tenuto il TechGarage 2012 di Potenza, demo day in cui hanno presentato i dieci migliori team tra i venti ammessi alla TechWeek, la startup school che abbiamo organizzato e gestito nell’ambito dell’iniziativa Nidi Tecnofrontiere. L’organizzazione del team di Basilicata Innovazione è stata davvero impeccabile. I ragazzi hanno presentato e hanno fatto una porca figura. Tutti. Per chi ha avuto modo di seguire il progetto dall’inizio, vedere l’input iniziale e l’output finale, la differenza era decisamente palpabile. Una magia a cui ancora oggi nonostante si ripeta in modo seriale (è successo a Cosenza a Napoli ed ora anche a Potenza) proprio non riesco ad abituarmi, ed ogni volta rimango lì un pò attonito a chiedermi come sia possibile.

Le idee erano quelle iniziali, nessun ‘lavaggio del cervello’, ma ieri al TechGarage erano chiare, comprensibili e cominciavano veramente ad assomigliare a delle aziende. Una giuria composta da una trentina di persone ha assegnato tre assegni da 10.000 euro l’uno messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Potenza, dai consorzi fidi e dalla Provincia di Potenza. Hanno vinto tre team ma la verità e che tutte e dieci erano startup interessanti, alcune anche con ottimo potenziale di business e scalabilità.

Waway sta sviluppando una piattaforma per organizzare viaggi di gruppo, mercato enorme ancora largamente da sviluppare online. Quaptas, un team composto da due ottime ricercatrici dell’Università degli Studi della Basilicata sta sviluppando biosensori per il mercato alimentare. Il migliore dei dieci finalisti è risultato essere Refree, presentata in modo magistrale dal fondatore Ivo Marino. Un dispositivo digitale che sostituisce il taccuino cartaceo degli arbitri sportivi per consentire una più rapida e precisa refertazione e gestione degli eventi.

Ci sono stati dei premiati, ma i vincitori veri di Nidi Tecnofrontiere erano tutti i ragazzi partecipanti, che hanno dimostrato a tutto l’ecosistema locale il potenziale inespresso che questo come tanti altri territori ha. Gente con idee, soluzioni, volontà e motivazione. Giovani che vogliono cambiare il mondo, che non ci stanno a subire la crisi. Miniere di DNA, energia ed intelligenza da coltivare, altro che estrazioni petrolifere!

In chiusura una delle più belle soddisfazioni me l’ha regalata Fabiana Crispo, fondatrice di Qaptas. Mi ha detto che la cosa più importante che ha ricevuto da Nidi è la consapevolezza delle proprie potenzialità. Ha deciso di smetterla di mandare curriculum a destra e a sinistra, ora vuole rimanere a Potenza e prendere in mano il proprio futuro, facendo la propria azienda senza dover dipendere dal mondo esterno, ma iniziando finalmente a governarlo. Grazie Fabiana! Mi hai regalato uno dei rari momenti di soddisfazione del mio lavoro.

Son cose.

20120704-113915.jpg

Advertisements

10 commenti on “Techgarage Potenza, la magia si ripete”

  1. […] adesso dal TechGarage Basilicata, che si è tenuto al Cecilia. Ne avevamo già parlato qui. E ne parla anche il patron Giancarlo Dettori nel suo […]

  2. Ivo Marino ha detto:

    .. è stata un’esperienza favolosa.. che ha sbloccato la mia mente ed emozionato il cuore.. e non solo per la vittoria finale (stupendissima).. un’esperienza fantastica anche se avessi perso! ahah! una cosa è certa.. avevo un sogno.. dopo le prime due selezioni avevo un sogno e due briciole, dopo ieri un sogno e tre briciole.. ma saranno 3 briciole che saranno un carburante enorme per mettermi al lavoro e realizzare davvero tutto.. poi se sarà un fiasco.. pazienza.. lo berremo con gli amici…

    grazie di cuore…
    Ivo Marino

  3. Fabiana Crispo ha detto:

    Il regalo più grande l’ho ricevuto io: una platea di persone che ascoltasse ciò che avevo da dire, tutto quel flusso di idee che ogni giorno produce la mia mente e che non sempre posso raccontare……… soprattutto mi è stata data la possibilità di aprire gli occhi e affacciarmi su un mondo che non conoscevo, ma che mi offre un’alternativa nella vita. La lezione l’ho ricevuta io……..BISOGNA CREDERE CREDERE CREDERE che il mondo si può cambiare, che la propria vita si può cambiare, che il sistema si può cambiare…..basta un’idea e gente valida e in gamba che ti aiuti a realizzarla……
    Grazie ai ragazzi di Dpixel, ai ragazzi di Basilicata Innovazione e a chiunque ha permesso che i sogni di giovani lucani, che vogliono fare, in qualche modo si possano realizzare….

    Grazie mille,
    Fabiana Crispo

  4. Alessandro Masi ha detto:

    grande Gianluca a presto

  5. Alessandro Masi ha detto:

    bravi tutti, ma Ivo Marino fuoriclasse del pitch. period.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...