Notizie da città del Messico

Non ho ancora avuto il tempo di raccontare alcune delle storie che ho visto a Città del Messico. Ho una montagna di storie, vediamo un pò:

– Ho conosciuto Pedro Aspe, di tante persone che ho incontrato una di quelle che più mi ha colpito. La sua storia è impressionante, è un'icona. Tra le mille cose che ha ottenuto nella vita per il Messico, ha fondato Endeavour. Il fondo di venture capital più bello che abbia mai visto. Si occupa di impatto sociale. Nel suo impact report si apre così: il nostro obiettivo è di aggiungere un punto percentuale del PIL al Messico entro il 2020. Selezionano imprenditori di successo, li finanziano e li aiutano a scalare le loro aziende. Ho conosciuto una quindicina di questi imprenditori, avessi avuto contanti investivo seduta stante almeno in due di quelle aziende.

– Il Messico è una terra bellissima con una cultura millenaria ancora assolutamente tangibile, ascoltabile. Le piramidi di Città del Messico assolutamente un must da vedere una volta nella vita. Il reddito medio è di diecimila dollari, c'è povertà ma dignità. L'economia sta crescendo del 5% l'anno e la cosa andrà avanti così. Sono governati da gente illuminate come Pedro Aspe, una classe dirigente con idee, creatività e tantissima buona volontà. Si respira aria da anni sessanta. La gente sta tangibilmente. Unico problema: i cartelli della droga, roba di cui noi Italiani sappiamo qualcosa. Altro che Messico…

– Un mio fellow Giapponese sta ultimando il lavoro di preparazione per lanciare un fondo governativo in Giappone decisamente significativo (si parla di nove miliardi di dollari) dedicato allo sviluppo di startup. Una sorta di Banca dell'Innovazione Giapponese (guardacaso…). 

– Un altro amico venture capitalist nella Silicon Valley sta chiudendo un fondo di venture capital dedicato al mercato secondario. Va a comprare quote di startup superprestigiose in cui non è possibile entrare (tipo Facebook o Twitter), oppure compra stock options. In questo modo i fondatori o gli angel riescono ad avere un liquidity event in tempi ragionevoli ed investitori che vorrebbero ad entrare in queste cap table ormai chiuse, riescono ad entrare. Geniale no?

E via andare…devo continuare? Una settimana così… e poi mi stupisco dell'insonnia.

 

Annunci

One Comment on “Notizie da città del Messico”

  1. marco ha detto:

    Ciao Gianluca, sono molto legato al Messico dove ho trascorso metà del mio tempo per 10 anni consecutivi. Adesso ci vive il mio fratello gemello, che è uno dei tantissimi imprenditori italiani all’estero, talemente radicato da avere ormai il doppio passaporto. Te lo racconto dopo aver letto le tue impressioni di ritorno da Città del Messico perchè proprio ieri gli ho chiesto di far conoscere agendadigitale.org al suo network. Non dimentichiamoci degli italiani all’estero: sono il nostro “front-end” quando c’è da difendere la nostra reputazione! Ha già contattato la Camera di Commercio e il Console Italiano. Le tue sensazioni sul Messico sono giuste: è da tanto tempo che dico che per conoscere il futuro dell’Italia bisogna osservare il Messico. Convinzione che ha vacillato (nel vero senso della parola) dopo aver fatto anche facendo il confronto fra il dopo terremoto del 1985 a Città del Messico e il dopo terremoto a L’Aquila.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...