Intervento a Working Capital

Non avevo mai rivisto questo intervento a Working Capital.

Annunci

4 commenti on “Intervento a Working Capital”

  1. Pippo ha detto:

    Caro super vc dettori, sicuro del fatto ke rimuoverai questo post ti scrivo per chiederti :
    – invece di fare il fred Wilson italiano perché non ti crei qualche bella case history di successo e la smetti di buttare merda al mercato italiano e ke qui non si fa mai nulla ?
    – chiunque si presenti da te lo aggredisci e ci litighi , lo sai che questo non ha alcun vantaggio per te ?
    – oltre ad aver quotato in borsa il più grande flop della storia mondiale delle ipo, tu cosa hai fatto di veramente buono nella vita per meritarti un posto tra i gotha del venture capital italiano ?
    – ci dici cortesemente una storia di successo tra le realtà da te finanziate ?
    – perché parlano tutti male di te?
    – perché al primo incontro con una start up dici sempre ‘ questa mi pare una stronzata’ e poi puntualmente rincorri tutti ?
    – hai mai sviluppato del codice con le tue mani ?
    Stai facendo troppo il fighettto nella industry senza concludere un cavolo e per di più ti metti tutti sulle balle.
    Firmato da almeno 10 imprenditori che hai visto.
    Buon lavoro

  2. MImmo ha detto:

    Ho avuto il piacere di conosere Gianluca ma non ho ancora lavorato con lui. Ho la mia azienda e conosco bene sia le problematiche del mondo della ricerca e dell’innovazione (soprattutto al SUD!), sia le difficoltà di accesso che molto imprenditori hanno al vc.
    Dico solo che basta farsi un esame di coscienza e prescindere dall’idea di business, concentrandosi maggiormente sul modello. tutti sono bravi ad avere idee. tutte le proprie idee sembrano essere eccezionali! pochi riescono ad avere chiaro nella testa quello che vogliono fare e come lo DEVONO fare. Ho capito a mie spese che prima di parlare, bisogna ascoltare, poi studiare, capire, verificare. Poi il vc è un mondo un po’ strano. è difficile farsi affidare dei soldi senza avere le idee chiare su come spendirli, per farci cosa e con che idee di profitto, avendo un modello funzionante (almeno in potenza).
    Un saluto ai miei 10 colleghi imprenditori che sicuramente sapranno avere successo con la propria azienda (e non uso il termine “impresa” apposta).

  3. anonimo ha detto:

    Concordo assolutamente con quanto ha detto Pippo e i suoi 10 discepoli…
    Ci siamo rotti le scatole di sentir parlare di Netsukuku e di vedere copertine intere di un mezzo sfigato che ha scritto una filosofia e invece di fare impresa come noi si è fatto pagare un master a Cambridge !
    Dettori, cambia atteggiamento sul mercato, vogliamo più rispetto , fai troppo il super esperto , di cosa poi ????
    Abbassa la cresta e mettiti al lavoro su dpixel che non mi sembra vada tanto oltre il fatto di finanziare i tuoi amichetti di kiver.
    altri 2 imprenditori che si aggiungono ai 10 di prima.

  4. anonimo ha detto:

    Ragazzi, a me sembra di aver capito che Gianluca persegue due missioni. La prima è quella di favorire la nascita e lo sviluppo del modello al silicone nel bel paese. La seconda missione è quella di voler appiccicare il nome dpixel alla prossima google italiana. Riguardo alla prima missione, Gianluca ha sempre lasciato intendere che il vc non è l’unica strada per realizzare un’impresa di successo, anche se la velocità del mercato in cui dpixel investe suggerirebbe di procurarsi una spinta importante per accelerare lo start up (ci sono soggetti in rete che imitano per strategia di business, lo fanno in poche settimane e di solito escono con qualcosa che è pure meglio). Riguardo alla seconda missione, Gianluca è mosso di certo da ragioni economiche, ma anche di gloria. La gloria è molto più grande dei soldi. Per la gloria ci vuole qualcosa di grosso, ci vogliono idee rivoluzionarie, persone toste, investimenti considerevoli. E qui le due missioni battono pari. Imprenditori, avete per le mani la futura google italiana? Secondo me no. E forse non siete neppure persone toste, visto che perdete tempo a mettervi su questo piano con Dettori. Ad ognuno il proprio campionato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...