Startup Master, alcuni aggiornamenti

Ho quasi concluso il Workshop all'Università di Milano e sto raccogliendo il feedback dai team che hanno partecipato che per il momento è stato molto positivo.

 Davide è in uno dei team più promettenti. Hanno saputo dimostrare reattività e imprenditorialità. Avevano un primo progetto ma era un pò debole, così hanno cambiato alla seconda sessione e abbiamo lavorando sul progetto di Chattang un servizio di videochat anonima aka Chatroulette.

"Corso breve ma interessante. Ottime capacità da parte del docente di spiegare e catturare l'attenzione; simpatico, preparato e motivante, caratteristiche non facili da trovare oggigiorno.Molto interessante la lezione sul modello metrico."

Sempre da Chattang, Cecilia mi scrive:  "Il corso mi sembra interessante e finalmente un po' pratico (basta nozioni!) con una persona che esperta nel campo può aiutarci nel nostro progetto con consigli."

Penso avrebbe molto senso che in Startup Master ogni sessione fosse preceduta da una lezione di massimo un'ora su un tema specifico, come una che ho fatto sui modelli metrici e su come costruire un business plan partendo da determinate assumptions.

Sono reduce dall'evento all'Università Roma3 ed è stato uno dei migliori eventi che finora mi è capitato di vedere in ambiente universitario. C'erano un sacco di persone e sul palco 5 team hanno fatto il pitch della loro startup. Tutti molto bravi con idee molto interessanti.


Annunci

One Comment on “Startup Master, alcuni aggiornamenti”

  1. MatStifanelli ha detto:

    Ciao Gianluca,
    che ne pensi di questa nuova ondata di entusiasmo verso il modello startUp e VC in Italia?
    Mi sembra di assistere ad un momento di potenziale cambiamento molto forte!
    E’ un fatto che qui il Venture Capital non sia mai “decollato” come nel resto d’Europa, un po’ per mancanza di una diffusa cultura imprenditoriale e sicuramente per assenza di forti capitali.
    Questa volta però noi studenti e giovani imprenditori sembriamo essere pronti a dare un input in termini di entusiasmo e potenziale creativo che è sicuramente indispensabile… ma sarà determinante?
    Quali potrebbero essere i fattori di successo (o di insuccesso) in questa nuova fase? Ci sono secondo te i presupposti economici e sociali perchè si assista ad una esplosione del Venture Capital in Italia, con tutto quello che di buono potrebbe comportare? Qual’è la tua visione d’insieme?
    La domanda è “rognosa”, ma ci tengo a sentire la tua opinione…
    Grazie!
    Matteo Stifanelli


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...