Startup Master, alcuni aggiornamenti

Ho quasi concluso il Workshop all'Università di Milano e sto raccogliendo il feedback dai team che hanno partecipato che per il momento è stato molto positivo.

 Davide è in uno dei team più promettenti. Hanno saputo dimostrare reattività e imprenditorialità. Avevano un primo progetto ma era un pò debole, così hanno cambiato alla seconda sessione e abbiamo lavorando sul progetto di Chattang un servizio di videochat anonima aka Chatroulette.

"Corso breve ma interessante. Ottime capacità da parte del docente di spiegare e catturare l'attenzione; simpatico, preparato e motivante, caratteristiche non facili da trovare oggigiorno.Molto interessante la lezione sul modello metrico."

Sempre da Chattang, Cecilia mi scrive:  "Il corso mi sembra interessante e finalmente un po' pratico (basta nozioni!) con una persona che esperta nel campo può aiutarci nel nostro progetto con consigli."

Penso avrebbe molto senso che in Startup Master ogni sessione fosse preceduta da una lezione di massimo un'ora su un tema specifico, come una che ho fatto sui modelli metrici e su come costruire un business plan partendo da determinate assumptions.

Sono reduce dall'evento all'Università Roma3 ed è stato uno dei migliori eventi che finora mi è capitato di vedere in ambiente universitario. C'erano un sacco di persone e sul palco 5 team hanno fatto il pitch della loro startup. Tutti molto bravi con idee molto interessanti.



Il database Enron e il futuro della privacy

Nel 2003, durante il processo per il caso Enron, i giudici hanno adottato un'iniziativa forte e da un certo punto di vista storica: hanno reso disponibile su Internet un database contenente 1,5 milioni di messaggi di posta elettronica di 150 top manager nel corso della crisi fino alla bancarotta. Dall'analisi di massa di queste informazioni sono venute alla luce – con tanto di nomi e cognomi – responsabilità di essenziali per l'emissione delle sentenze. 

Crowdsourcing, diciamo così, per analizzare un'enorme mole di informazione. 

Ovviamente dal database è emerso di tutto: email assolutamente private, tradimenti familiari in ufficio, corruzione di politici, visite allo strip bar. Tutto su Internet, informazione nuda, cruda: digitale a disposizione di tutti. Informazione interessantissima, che viene ora utilizzata per studi di semantica, ontologia e relazioni sociali.

In futuro la linea di demarcazione tra privacy e disclosure segnerà le possibilità delle persone e delle aziende, di mantenere il proprio diritto all'onorabilità. Le tracce elettroniche che volenti o nolenti oggi lasciamo in giro per il pianeta sono tantissime ed in grado di ricostruire nei più minimi dettagli dove, quando, come e con chi abbiamo fatto qualcosa.

Sono nei database di società di carte di credito, banche, operatori telefonici, social network, fornitori di email. Quali sono i limiti entro i quali è lecito, anzi giusto, renderli pubblici? Vale la pena riascoltare il talk di Maurizio Ferraris a Venice Sessions.


Settimana calda a Roma per chi vuole fare una startup, magari partendo dall’Università

Innovazione per la Sostenibilità delle Imprese Università Roma Tre

Facoltà di Economia

Aula Magna 

Giovedì 22 Aprile – Ore 9.30-19.00


Programma 

PRESENTAZIONE LAVORI
Carlo Alberto Pratesi, Innovation Lab Università Roma Tre
Gaetano Troina, Docente Economia Aziendale e Ambientale Università Roma Tre

ore 11 – 13,30
TAVOLA ROTONDA
PRESENTAZIONE GREEN BRAND 2010
Moderatori
Giovanni Iozzia, Vice Direttore di Economy – Mondadori
Mario Tozzi, Geologo e Giornalista
Relatori
Carlo Alberto Pratesi, Università Roma Tre
Barbara Picollo, b&p communication
Antonella Donzelli, Direttore Generale Akzonobel Car Refinishes Italy
Erika Rastelli, Brand Manager Aran Cucine
Lamberto Prati, Corporate Social Responsibility Manager Barilla
Alessandro Magnoni, General Affairs Director Coca-Cola HBC Italia
Giuseppe Montesano, Responsabile Politiche Ambientali ENEL
Luca Cassani, Eco Quality & Internal Support Manager EPSON Italia spa
Loris Clocchiatti, Presidente Gruppo Polo le Ville Plus
Carla D'Andrea, Environmental Manager McDonald’s
Sergio Tonfi, Corporate Communication Manager Philips
Prisca Peroni, Responsabile Relazioni Esterne SanPellegrino
Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale d’Impresa Simply Sma
Riccardo Balducci, Environmental Coordination Manager Sofidel
Caterina Torcia, Head of Corporate Responsibility Vodafone
Irma Biseo, Head of Corporate Relations & Partnerships WWF Italia

ore 13,30
BUFFET

ore 14,30
L’ECOSISTEMA IDEALE DELLE STARTUP
Stefano Bernardi, Upstart
PRESENTAZIONI DEI TEAM FINALISTI DELL’INNOVATION LAB 2010
Relatori
Augusto Coppola, Innovation Lab Università Roma Tre
Paolo Merialdo, Innovation Lab Università Roma Tre

ore 15,30
CASI DI SUCCESSO NEL VENTURE CAPITAL
Gianluca Dettori, Dpixel
Alfonso Riccardi, Vertis
Giovanna Zaaruolo, 360 Capital Partners

ore 16,30
COFFEE BREAK

ore 16,45
VENTURE CAPITALS, BUSINESS ANGELS E IMPRENDITORI A CACCIA DI INNOVAZIONE
Moderatore
Andrea Genevese, 7th Floor
Relatori
Marco Villa, IAG
Tommaso Marzotto Caotorta, IBAN
Paolo Cellini, Innogest
Franco Roman, H-Farm Ventures
Lorenzo Lumassi, EMC2

ore 17,30
PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI E CONSEGNA DELLE BORSE DI STUDIO
Paolo Marenco, Silicon Valley Study Tour

ore 17,45
CLOSING REMARKS
Nicola Zingaretti, Presidente Provincia di Roma

ore 19,00
Upstart Drink

Riferimenti 

Dove: Aula Magna – Facoltà di Economia – Università Roma Tre (mappa)

Quando: Giovedì 22 Aprile ore 9.30-19

Registrazione OnlineRegistrati ora.


Primo trimestre di venture capital in Israele

Un bel post sul primo trimestre di venture capital in Israele, che mi è stato segnalato da Stefano Bernardi (grazie Stefano!). Nei primi tre mesi di quest'anno sono state fatte 50 operazioni. Forse dovremmo trasferirci tutti a Tel Aviv per fare le startup. 

Tra questi degno di nota, il C round di Wix (10 milioni di dollari), un sitebuilder in flash "SEO friendly", con 3.5 milioni di utenti e 400.000 nuovi utenti al mese con un modello freemium. Purtroppo operazioni di venture capital di questo tipo in Italia non sono oggi possibili.


Innovazione a Roma 3: un evento da non perdere

Evento da non perdere per chi sta pensando di fare una startup, uno spinoff o chi la sta già facendo: il 22 Aprile all'Università Roma3, al pomeriggio. Organizza Innovation Lab.

Locandina Innovation Lab
 


Open leadership

Crowdsourcing e community per gestire le relazioni digitali, saranno sempre più un fattore competitivo per le aziende in futuro.

SXSW – Open Leadershiphttp://static.slidesharecdn.com/swf/ssplayer2.swf?doc=sxswcharleneli20103-13-2010-100323204141-phpapp02&stripped_title=sxsw-open-leadership

View more presentations from Charlene Li.