Decreto Pisanu: il governo sceglie di non decidere

L'appello della carta dei cento non è servito a nulla: il Decreto Pisanu è stato rinnovato dal governo per un altro anno. Non sapendo che pesci pigliare chi ci governa ha scelto di non decidere. Così rimaniamo l'unico paese occidentale dove per dare accesso wifi occorre schedare i propri utenti.

Annunci

2 commenti on “Decreto Pisanu: il governo sceglie di non decidere”

  1. c4rm1n3 ha detto:

    Che vergogna. Io sono un titolare di licenza, ed ogni volta che vengono i controlli mi piglia malissimo perchè per una cretinata rischio multe e galera. Basta che mi scordi la trascrizione giornaliera di un cliente (il classico è tardi, lo faccio domani…) e mi revocano licenza con multa a seguito.
    Purtroppo l’IGNORANZA è sempre stato il peggiore dei mali, e questa nostra classe politica, così fuori dal tempo che vive, non ha nessuna chances di apprendere, capire, evolversi verso il futuro che, pochi di noi, hanno bel delineato.
    Saluti

  2. dgiluz ha detto:

    Oltre all’inutile carico burocratico e ai rischi della licenza, aggiungo che tra i tanti effetti collaterali di questo provvedimento c’è il fatto che il free-wi in Italia rimane un’utopia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...