Ferraris terza parte, confesso sono un fan del professore

Annunci

2 commenti on “Ferraris terza parte, confesso sono un fan del professore”

  1. paolo ha detto:

    Non mi pare che la registrazione sia una novità. I documenti ci sono sempre stati. I video 8 delle vacanze al mare, le foto in bianco e nero, o seppia, dei nonni, le lettere epistolari transoceaniche, .. La vera novità è la pubblicazione, la possibilità di pubblicare e condividere, in maniera veloce, semplice, e per sempre, un pezzo di noi e della nostra vita. La cosa buffa è che da una parte la vanità fa desiderare alle persone di essere pubbliche, popolari, dall’altra c’è un sacco di gente curiosa che incredibilmente ne va alla ricerca, quasi maniacale. Si potrebbe dire che il web è popolato da vanitosi e maniaci, ma non è così, oppure sì, perché così è sempre stato. Perché ad esempio si usa pubblicare sul quotidiano annunci macabri del passaggio a miglior vita o addirittura affiggerli ai muri? Ma soprattutto, come mai c’è gente che va a leggersi sta roba? Bah..

  2. Gianluca G. ha detto:

    Spunti di riflessioni molto interessanti… comunque come Paolo anche a me sembra che la novità non sia tanto la registrazione, questa si è estesa, è diventata più facile, ma senza
    – strumenti di pubblicazione (web 1.0)
    – strumenti di collaborazione (web 2.0)
    la registrazione da sola farebbe la fine dei Video8 delle vacanze.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...