Incubare un uovo oggi per avere una gallina domani

Sono a Capri, dove oggi ho presentato un talk di venti minuti all'evento annuale di Between, quest'anno dal titolo 'la banda tra l'uovo e la gallina. 

Le telecomunicazioni sono al centro di un fenomeno di convergenza che sta cambiando paradigmi di riferimento e mercati e il gotha delle telco Italiane si ritrova per fare il punto e riflettere sul futuro. Nel radar della competizione oggi cominciano ad entrare aziende di tipo nuovo con nomi come Google, Amazon, Skype, Apple, Twitter, Facebook. Un ecosistema che sta cambiando ma con alcune dinamiche di mercato che sembrano stagliarsi chiaramente all'orizzonte.

I consumatori sono sempre più affamati di banda, larghissima banda, ubiqua e convergente. Eppure i business storici sono 'over the top' e in questo contesto occorrerà interpretare correttamente il proprio ruolo nel mercato. Perchè una cosa è certa: è destinato a mutare profondamente.

La digitalizzazione incombe, forse più rapida di quanto tutto sommato non si pensasse.

Nel mio panel si è parlato di come stanno cambiando i mercati consumer e quali ostacoli l'Italia dovrà superare se vorrà davvero costruire un solido ecosistema dell'innovazione. Quali sono le nuove dinamiche di consumo e le aree di maggiore innovazione del consumo digitale?

Con me Lorenzo Marini di L&A Enterprise , Andrea Rota di Ebay, Carlo Gualandri di Bwin/Giocodigitale, Danilo Gasperrini di Babotel, Paola Bonomo del Sole 24 Ore e Giuseppe Cerbone di Ansa. Il livello delle presentazioni è stato decisamente buono e spero saranno presto online.

Giocando con il titolo dell'evento e su suggerimento di FunkyProfessor così, il titolo della mia presentazione è diventato 'un uovo oggi, una gallina domani'. 

Dopo lo scoppio della bolla il venture capital è letteralmente scomparso in Italia fino al 2007. Negli ultimi anni è ripartito e così oggi esistono sul mercato circa 600 milioni di euro di early stage venture capital che verranno investiti nei prossimi quattro anni. Più o meno 1/15 di quello che si investe in Francia, per fare un esempio vicino a noi.

Nonostante l'assenza di investitori negli anni post bolla sono nate startup che sono diventati casi di grande successo e nessuno meglio di Carlo Gualandri poteva testimoniarelo. Giocodigitale è nata a fine 2006, è andata per prima online con un prodotto killer e dopo aver sviluppato un business significativo, tre anni dopo è stata acquisita da BWIN in un'operazione da oltre 100 milioni di euro.

Evidentemente il DNA dell'innovazione e della capacità imprenditoriale è equamente distribuito sul pianeta e non c'è una ragione strutturale per cui l'Italia non possa essere in grado di costruire un'industria dell'innovazione funzionante e competitiva a livello internazionale. 

Eppure in Italia si investono circa un miliardo di euro l'anno di fondi pubblici sull'altare dell'innovazione. 

Annunci

2 commenti on “Incubare un uovo oggi per avere una gallina domani”

  1. Paolo ha detto:

    Parlavo proprio oggi di Giocodigitale con un amico, che non era a conoscenza dell’acquisizione da parte di bwin. Sarà anche un caso di successo, non lo metto in dubbio, ma in qualunque altro mercato più sviluppato dell’Italia, un’azienda con un potenziale di mercato di quel genere non avrebbe venduto alla prima occasione per 50m + azioni bwin. A me sembra un ulteriore esempio del nanismo di cui è indubbiamente affetto il nostro Paese… Se l’obiettivo dell’imprenditore è solo quello di “sistemarsi”, non potranno mai nascere realtà tecnologiche in grado di competere nello scenario internazionale.

  2. dgiluz ha detto:

    In questo caso non sono totalmente d’accordo, si forse da un certo punto di vista si, ma il problema vero è che ce ne vorrebbero di più di storie così in Italia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...